ARRIVANO I SUPEREROI

ARRIVANO I SUPEREROI

24 Giugno 2021 2 Di Staff

Strategie di Coaching e PNL bioetica

per la «creazione di valore» a scuola

CONFERENZA diretta facebook

pagina fermiconlemani e canale youtube

28 giugno 2021 ORE 17:30

Modera:

AVV. TIZIANA CECERE

Criminologa, coach e counselor bioetico, Pres. di fermiconlemani

Relatori:

PROF.SSA PAOLA COLAROSSI

docente di matematica, coach bioetico, scrittrice

DOTT.SSA CARMELA MILONE

pedagogista, psicomotricista, fondatrice di fermiconlemani

Durante la conferenza affronteremo un tema delicato e importante che concerne nuove competenze per la professione di docente a mezzo di Strategie di coaching e pnl bioetica a servizio della didattica grazie al progetto ideato e sperimentato dalla Prof.ssa Paola Colarossi docente di matematica.

Ecco di seguito cosa ci riferisce in proposito:

La matematica fa paura solitamente, e alcuni alunni nell’approcciarsi si eccitano di fronte alle numerose sfide della disciplina, molti altri invece  al solo sentir pronunciare quel nome, cambiano colore. 

Insegnare matematica allora diventa un pretesto per aiutarli a credere in se stessi, a tirare fuori le potenzialità che ognuno di loro ha e che spesso non sanno di possedere o non riescono ad usare in modo efficace.

Aiutarli a tirar fuori “talenti e risorse “intrinsecamente posseduti, qualità che nel Buddismo si indicano come “Buddità” è la mia mission quale insegnante.

Proprio come insegna la teoria educativa del valore ideata da Tsnunesaburo Makiguchi, uno dei mei maestri.

Nato in Giappone, il 6 Giugno 1871 Tsunesaburo Makiguchi, fu maestro e poi direttore di scuola elementare. Fondatore, nel 1930, della Soka Kyouku Gakkai (società educativa per la creazione di valore) da cui ha preso origine l’attuale Soka Gakkai, associazione buddista laica socialmente impegnata di cui faccio parte.

Fu promotore di una riforma del sistema educativo, basata sul concetto di “creazione del valore”, che aveva come fine la felicità degli allievi.

La sua teoria sosteneva che in ogni individuo esiste un potenziale illimitato, e l’educazione stessa non è altro che la ricerca costante di autoconsapevolezza, saggezza e sviluppo di sé.

Secondo tale teoria i contenuti dell’insegnamento diventano importanti in quanto, a partire da essi, gli allievi raggiungono uno sviluppo tale da creare valore in un’ottica di bene comune e di vantaggio sociale.

Lo sviluppo della personalità, promosso attraverso i processi educativi diviene il mezzo attraverso il quale ognuno può sviluppare il senso di ciò che apprende e di ciò che impara a fare, sviluppando il senso dell’ESSERE.

Il processo di apprendimento, inoltre, non viene inteso come la preparazione alla vita adulta alla conquista di ciò che manca ma diviene un momento significativo dal punto di vista esistenziale.

Un’esperienza in cui essere felice. Qui ed ora.

Aiutarli a tirar fuori “talenti e risorse” proprio come insegna a fare la Programmazione Neuro Linguistica, fondata, negli anni ’70 da John Grinder e Richard Bandler sulla base delle ricerche iniziate negli anni ’50 con Gregory Bateson e degli studi delle metodologie linguistiche di Milton Erickson”

La Prof.ssa Colarossi ci illustrera’ la splendida sperimentazione del Suo progetto e in che modo ha applicato le tecniche di PnL Bioetica per proporre “la creazione di valore a scuola” e sara’ accompagnata durante la conferenza dalla Dr.ssa Carmela Milone , pedagogista, psicomotricista, Fondatrice di Fermiconlemani  che analizzera’ cosa significhi promuovere il pieno sviluppo della personalità degli studenti e come creare le condizioni perché tutto il potenziale umano di cui ogni ragazzo è portatore possa svilupparsi.

La Dott.ssa Carmela Molone ci dice che : “I progetti innovativi come “Arrivano i Supereori” potranno incidere in senso positivo nella formazione scolastica sollecitando misure di qualità e per favorire una condivisione democratica nel mondo della scuola.

Negli ultimi venti anni l’adesione all’apprendimento e ai sistemi dell’istruzione dei paesi occidentali si è dilatata enormemente, ma purtroppo hanno conservato in alcuni stati, come l’Italia, strutture antiquate e mentalità superate, tipiche di una scuola selettiva che quando l’alunno e’ in difficolta’ tende con molta probabilita’ a dichiararlo sbrigativamente unico responsabile perdendo così l’occasione di cercare eventuali limiti delle condizioni educative e di istruzione creando strumenti che ricerchino le risorse e le aree di miglioramento di ogni studente affinche’ possa esprimersi superando le proprie paure”

“Quando accendi una lanterna per un altro, anche la tua strada ne sarà illuminata “

(Nichiren Daishonin)